Venerdì 13 Dicembre

 

auguri

Ciao Amici podisti, come ogni anno arrivati alle feste di Natale, è  il momento di tirare le somme di tutte le nostre fatiche delle nostre imprese, i nostri obiettivi prefissati, i nostri traguardi raggiunti. E come meglio di sedersi tutti insieme mangiando qualcosa, senza pensare per una volta alla corsa del giorno dopo, lasciandosi andare a un buon bicchiere di vino e una fetta di dolce in più, raccontandoci le nostre sofferenze e soddisfazioni, e perché no anche prendendoci un po’ in giro. Come al solito sarà il momento delle pagelle e risultati dove si scoprirà chi è il vincitore dell’ambito Trofeo Superprestige, chi si è aggiudicato il primo posto della Classifica Km percorsi e  Gare fatte.

Novità di quest’anno, per la prima volta l’edizione zero dell’atleta dell’anno “il Top Runner 2013”

Non mancherà la consueta lotteria con ricchi premi.

Certi di trovarvi tutti all’ azienda agrituristica “LA MARRUCOLA” in Via Calenzano, 40 San Miniato (PI) tel. 0571 418306, per passare una piacevole serata e  scambiarsi gli auguri di Natale.

Il Consiglio Podistica Empolese

30^ edizione Firenze Marathon

39

La Podistica Empolese tinge d’azzurro le strade del capoluogo Toscano

Firenze, basta il nome per riportare alla memoria una città d’artisti e di poeti di cultura e d’arte dove splendidi monumenti s’intrecciano col sapore della storia e tradizioni sempre vive. Atmosfera e immagini che ci hanno accompagnato  lungo i 42 Km della maratona che con la sua 30 ^ edizione ha visto il record di partecipanti e che ha rappresentato un evento di grande rilievo nel panorama sportivo nazionale e internazionale.

Correre in una cornice come Firenze fra le sue bellezze i suoi tesori artistici, i suoi monumenti ha un fascino particolare e unico. La maratona per le sue caratteristiche è di per se una manifestazione che riesce ad aggregare più di ogni altra cosa, uomini e donne di diversa estrazione sociale, politica e religiosa, se poi c’è di mezzo il fascino e la bellezza del nostro capoluogo di regione allora proprio non si può mancare.

Quando si partecipa a simili manifestazioni, c’è tanta apprensione ed emozione, ma il gruppo Empolese ha fatto di tutto per stemperare la trepidazione dell’attesa facendo divenire l’evento della maratona, una gita spensierata e festosa. Sin da Sabato per ritirare i pettorali e la mattina della gara si sono riuniti quasi tutti insieme e a bordo di un pulmino hanno raggiunto Firenze, instaurando nel gruppo un clima sereno e divertente. Anche il tempo, dopo un lungo periodo bruttino è stato buono e anche il sole non è voluto mancare a questa festa.

Il lungo serpentone colorato dei partecipanti ha iniziato ha smuoversi alle 9,15 precise fra due ali di folla festante e rumorosa, così per Rossella Valeria, Dario, Paolo Cappelli, Simone, Luciano, Roberto, Massimo, Paolo Galli, Giuseppe Barelli, Mauro, Guido Niccolò, Renato, è iniziata l’avventura.

Emozione soddisfazione ma anche tanta fatica, tanto sacrificio. Per portare a termine una maratona c’è sempre tanto da soffrire, non c’è maratona senza sofferenza ma i maratoneti sono gente tosta, gente che non molla mai, anche un po’ sadici, sembra che soffrono ma si divertono, ma al di là del sacrificio e della fatica la soddisfazione e il divertimento è stato tanto.

Bravi a tutti ma un plauso va a Franco Papanti e a Franco Tognetti che nonostante l’età e gli acciacchi non pensano affatto di attaccare le scarpe al chiodo. Eppoi a tutti quelli che si cimentavano per la prima volta nei 42 Km della maratona e che tutti hanno portato a termine.

Abbiamo vissuto una giornata indimenticabile, una di quelle giornate che vorremmo rivivere chissà quante altre volte, vivere una giornata e un’esperienza così vuol dire non dimenticare e allora dopo aver tagliato il traguardo, non resta che darsi appuntamento alla 31^edizione. Saremo meno giovani di un anno, ma non preoccupiamoci giorni così ci fanno sentire un po’ più giovani. Grazie a tutti ragazzi, bravi per aver avuto coraggio di affrontare i massacranti 42 km della maratona e dei buoni risultati raggiunti grazie per la massiccia partecipazione e come al solito aver onorato al meglio i colori bianco azzurri.